mercoledì 18 febbraio 2009



Scovafate o Trovafate
Del Prof. Otus Scops
Si tratta di un visore che serve a mostrare gli esseri fatati, denominato Trovafate. Molto semplice da usare: si guarda attraverso il vetro tenendo la parte lavorata rivolta verso gli occhi, in modo che gli eventuali esseri fatati possano vederne solo la parte mimetica. In caso contrario se ne otterrebbe la fuga. Il vetro trattato, in occasioni favorevoli e in assenza di incantesimi e negatività, rende visibili gli esseri fatati, si tratti di gnomi, fate, troll, e ogni altro genere possa rendersi invisibile. Rivela quali pietre siano troll trasfigurati, o quali alberi elfi, e simili mimetismi. Fra gli umani, streghe e maghi appariranno con una lieve aura opaca. Viene fornito con una comoda catena e l'apposito sacchetto in velluto dove riporlo.


Avvertenza: lo strumento non deve in alcun modo essere utilizzato per nuocere a qualsiasi essere, fatato o meno, o per agevolarne la cattura. Per questo motivo è stato dotato di una Maledizione Autoestraente che si attiva al minimo segno di dolore e che vi impedirebbe di nuocere. Per sempre, naturalmente.

5 commenti:

Narya ha detto...

... Non ho parole! Bellissimo è riduttivo, meraviglioso si avvicina appena... Magico!
Maestro, datti un contegno, eccheccavolo!!!!! ^__________^

Celidonia ha detto...

Del tutto incantata... *___*

Vele/Ivy ha detto...

Mamma mia... questo sì che fa sognare ad occhi aperti, è come leggere una storia di fate! Bellissimo!!!

Anonimo ha detto...

Sempre il più grande!

Fabius

La Bohemien ha detto...

Ma se il professor Otus Scops guarda verso di me con il suo Scovafate ed io guardo verso di lui con il mio Portale Ottico....cosa pensi possa succedere Hob???
Complimenti per le splendide creazioni!!!!!!!!!!